SITO SEMPRE IN AGGIORNAMENTO

  Home Informazioni Utili La storia Eventi e Programmi Chi Siamo Utilities Contatti
 La storia
La storia >> Il territorio
 

Gli impianti produttivi

La struttura principale dell’atelier è costituita da un grande muro di contenimento in blocchi di calcare rinforzato da contrafforti esterni, che ingloba i resti di due grandi fornaci a pianta rettangolare, affiancate e parallele, destinate alla cottura di anfore vinarie di età tardo-repubblicana (fig. 3). Nonostante l’alzato delle strutture risulti piuttosto compromesso a causa delle continue arature del campo, è stato possibile identificare nelle fornaci un tipo piuttosto diffuso dotato di un corridoio di accesso (praefurnium), di una camera di combustione (fig. 4) che si configura come un lungo corridoio centrale (furnium) e camino per il tiraggio sul lato corto opposto all’ingresso (fig. 5). Il piano forato di cottura, completamente perduto, doveva essere sorretto da una sequenza di piccole arcate che si dipartivano dalle coppie di muretti disposti a pettine ai lati della camera di combustione.

Le fornaci gemelle Particolare della camera di combustione della fornace 1
fig. 3 - Albinia. Le fornaci gemelle. fig. 4 - Particolare della camera di combustione della fornace 1.

A ovest delle fornaci gemelle lo scavo ha portato in luce un grande vano interrato delimitato da robusti muri in pietra e malta(fig. 6) verosimilmente interpretabile, per la sua profondità e per la sua vicinanza alla falda naturale, come un vano per la preparazione o per la decantazione dell’argilla. Una trentina di metri più a ovest, un lungo muro in pietra (fig. 6) sembra chiudere l’area occupata dagli impianti produttivi: tra esso e il grande vano interrato, a giudicare dalla regolare distribuzione di basi di pilastro quadrate deve essere ipotizzata l’esistenza di un ampio spazio a tettoia (fig. 6) destinato probabilmente allo svolgimento di varie fasi della catena produttiva (modellazione, essiccazione e/o stoccaggio delle anfore dopo la loro cottura).

Camino per il tiraggio della fornace 2  Strutture annesse all'officina
fig. 5 - Fornace 2: camino per il tiraggio. fig. 6 - Strutture annesse all'officina.

In vista dell’allestimento di tale spazio, al fine di ottenere un asciutto e solido piano di calpestio l’area venne bonificata con un’impressionante opera di drenaggio, che per il momento rimane un unicum ad Albinia: centinaia di anfore di tipo Dressel 1 pressoché intatte vennero disposte orizzontalmente su uno stesso piano, in file parallele e compatte, incastrate l’una nell’altra(figg. 7-8). Lo scavo di tale opera di drenaggio non è stato ultimato: tuttavia, anche se per il momento sono state recuperate solo un centinaio di anfore per un totale di 14 file, alcuni sondaggi condotti nell’area compresa tra il vano interrato e il muro di chiusura occidentale, permettono di ipotizzare che la bonifica, che doveva coprire tutta l’area così delimitata, fosse composta di circa 500 – 600 anfore.

Drenaggio a Ovest del vano interrato Particolare dell'opera di drenaggio
fig. 7 -Drenaggio a Ovest del vano interrato. fig. 8 - Anfore Dressel 1: particolare dell'opera di drenaggio.

Una recente acquisizione (campagna 2003) è costituita dalla scoperta di una piccola fornace per la cottura di vasellame domestico (fig. 9), che fu impiantata tra i primi due contrafforti del muro perimetrale in pietra che si sviluppa lungo il lato settentrionale della fornace 1, una volta che il grande impianto per la cottura delle anfore aveva cessato la sua attività ed era stato parzialmente demolito. La piccola fornace si caratterizza per la presenza di una fossa di scarico sub-circolare che si apre davanti al praefurnium, il quale a sua volta immette nella camera di combustione, a pianta quadrata. Al suo interno si conservano ancora parzialmente gli elementi di sostegno per il piano forato su cui erano sistemati i vasi da cuocere: si tratta di una coppia di colonnette realizzate riutilizzando colli di anfore all’interno dei quali sono inseriti tubuli in terracotta, e di una coppia di pilastrini quadrati in mattoni.

Fornace per la cottura di vasellame domestico  

Home | Appuntamento | Informazioni | Area riservata | Photogallery | News | E-Book
   associazione pro loco albinia - Via Aldi 21/c Albinia (GR) - P.IVA 01147090532 - Privacy - Note legali
Powered by Logos Engineering - Lexun ® - 16/02/2019